When you buy through links on this site, I may earn an affiliate commission at no extra cost to you. Learn more.

4 consigli per evitare il burnout nella vostra attività artigianale

Se gestite un’attività artigianale, sapete che il lavoro sembra arrivare a cicli. Potreste essere sovraccarichi di ordini una settimana e non avere quasi nulla la settimana successiva. È per questo che è così facile sentirsi esauriti: il carico di lavoro cambia molto, soprattutto durante le vacanze. In quanto titolari di un’attività artigianale, dovete sapere come gestire il vostro tempo per rispettare le scadenze senza essere sopraffatti o esauriti. Date un’occhiata a questi suggerimenti per aiutarvi a farlo.

Organizzarsi

Questa potrebbe sembrare un’ovvietà, ma i creativi sono noti per essere poco organizzati. Tuttavia, al giorno d’oggi non ci sono più scuse. I computer aiutano a evitare le pile di carta sulla scrivania. Inoltre, ci sono innumerevoli app, agende e altri strumenti di pianificazione che vi aiutano a tenere traccia della vostra lista di cose da fare e a mantenere il controllo dei vostri ordini.

L’organizzazione vi aiuta a rispettare le scadenze e a monitorare il vostro carico di lavoro per evitare di esaurirvi. Naturalmente, superare i problemi di procrastinazione e perfezionismo è una questione completamente diversa. Il perfezionismo è uno dei principali fattori di burn out.

Non accettate più lavoro di quanto possiate gestirne

Una volta che vi siete organizzati e avete interrotto le vostre cattive abitudini di procrastinazione, cercate di capire quanto lavoro potete gestire in una determinata settimana o giornata. È difficile, in quanto titolari di un’attività artigianale, rifiutare un lavoro su commissione, perché non sempre si sa quando se ne otterrà un altro. Tuttavia, se accettate troppi lavori, rischiate di esaurirvi. Prima di accettare un nuovo lavoro, assicuratevi di poterlo inserire facilmente nella vostra agenda senza sacrificare la qualità.

Fissate le vostre scadenze

Quando un cliente vi dà una scadenza, assicuratevi di fissare la vostra scadenza prima del programma del cliente. Cercate di darvi almeno uno o due giorni di margine nel caso in cui si verifichi un imprevisto o si verifichino dei problemi. È difficile prevedere quando la macchina da cucire si romperà o un negozio non avrà le forniture necessarie per completare un ordine.

Inoltre, i clienti amano che gli ordini vengano completati in anticipo. Quindi, stabilire le proprie scadenze aiuta a migliorare le relazioni con i clienti e a ottenere più lavoro in futuro. Nella maggior parte dei casi, ai clienti interessano solo due cose: che facciate un lavoro di qualità e che rispettiate le scadenze. Quindi, queste sono le due cose su cui dovreste concentrarvi.

Prendetevi un giorno libero, o almeno il fine settimana

Se lavorate 10 ore al giorno, sette giorni su sette, finirete per esaurirvi. Avete bisogno di un giorno per voi stessi, per rilassarvi e per occuparvi delle faccende della vostra vita privata. A volte è necessario lavorare durante il fine settimana per rispettare le scadenze, ma bisogna sempre assicurarsi di prendersi del tempo per se stessi lontano dal lavoro.

Come proprietario di un’attività artigianale, vi capita spesso di sentirvi esauriti? Cosa fate per evitare il problema? Lasciate un commento qui sotto.

Condividi questo post su Pinterest!