When you buy through links on this site, I may earn an affiliate commission at no extra cost to you. Learn more.

Si può usare il filato di cotone per il macramè?

Il macrame è un modo creativo di utilizzare i nodi in modo decorativo per creare elaborati appendiabiti da parete, gioielli e decorazioni per la casa. Tuttavia, vi starete chiedendo se è possibile utilizzare un filo di cotone per realizzare pezzi di macrame? Abbiamo fatto una ricerca sui tipi più comuni di corde e filati utilizzati per il macrame e sui suggerimenti degli esperti. Scoprite come e se potete usare il filo di cotone per realizzare creazioni macrame da condividere e mostrare.

Tipicamente, il macrame viene creato utilizzando corde spesse fatte di canapa, cotone e altre fibre naturali o sintetiche. Se si è a corto di cordoncino per macrame, è possibile utilizzare un filato di cotone più spesso e con una tela più alta per creare il macrame.

Vi piace la crescente tendenza a creare bellissimi macrame e volete usare il filato di cotone? Continuate a leggere per saperne di più sull’utilizzo di questa fibra affidabile per il crafting.

Fare macrame con il cotone

La maggior parte dei cordoncini per il macrame è costituita da fibre naturali come juta, lino, canapa, cotone e lana. Per questo motivo, è possibile creare un’applique macrame o altri oggetti decorativi con il filo di cotone. Quando si crea il macrame, la corda, lo spago o il filato vengono annodati in motivi accattivanti utilizzando una serie di nodi a mezzo punto e nodi quadrati. Le perline possono essere aggiunte nelle aree aperte prive di nodi. Con il filato di cotone è possibile creare borse, gioielli e capi d’abbigliamento di base intricati e bellissimi.

Quando si inizia a imparare il macrame, si scelgono corde, cordoncini, filati o spaghi realizzati con materiali poco costosi, come cotone o materiali sintetici. Se desiderate creare un collare, un braccialetto o degli orecchini che richiedano nodi sottili e minuscoli, potete lavorare con un filo o un filato di cotone delicato.

Tenete presente che l’uso di filati per uncinetto o per maglieria ha una maggiore rigidità e flessibilità rispetto alla media dei filati per macrame o dello spago realizzato con fili più spessi di cotone, canapa o iuta. Divertitevi a sperimentare diversi risultati per scoprire quale filato di cotone è più adatto al vostro progetto di macrame.

Mestieri versatili con il cotone

In linea di massima, è meglio usare un filo di cotone più spesso per creare pezzi di macrame come quelli che spesso vengono mostrati nelle riviste e nei libri di look. Tuttavia, se si sceglie di fare macrame con il filo di cotone per uncinetto, questo è meglio per progetti più piccoli come portachiavi, braccialetti dell’amicizia, orecchini o sottobicchieri.

La maggior parte dei cordoncini per macrame è a filo singolo, intrecciato o a 3 capi. Il filo da ricamo è troppo sottile per lavorare il macrame, ma un cordoncino di buone dimensioni o un filato che si maneggia bene funzionerà. Cercate un filato che sia flessibile, che si senta bene sulle mani quando si fanno i nodi e che sia adatto alle dimensioni del pezzo che state realizzando.

Verificate questa corda per macramè in cotone naturale su Amazon.

Quale tipo di filato si usa per il macrame?

La maggior parte dei filati per macrame è in fibra naturale o sintetica. Il macrame può essere realizzato con filati di poliestere e nylon o di canapa, cotone, lino o iuta. Invece di scegliere il filato per l’uncinetto o la maglia, la maggior parte degli amanti dell’artigianato sceglie il cordoncino per macrame. Fate attenzione a come la consistenza, la finitura e la sensazione al tatto del filato o del cordino per macrame scelto influiranno sulla vostra creazione.

Ci sono tre misure di filato o di cordoncino che si possono trovare nei negozi di artigianato o nella grande distribuzione online o offline.

  • Piccolo – misura da 1 a 2 mm di diametro ed è utile per la bigiotteria
  • Medio – è il cordoncino più comune, con un diametro compreso tra 3 e 4 mm, ideale per tappezzerie, fioriere, tappeti, ecc.
  • Grande – quando si vuole lavorare più in grande dello standard, optare per un diametro di 6 mm per una copertura massima.
  • Tenete presente, inoltre, che la maggior parte dei progetti di macrame sono più facili da annodare quando si sceglie una marca di cordoncino di qualità a filo unico. Potreste voler aspettare a fare i nodi con una corda intrecciata o un filato a 3 capi finché non avrete preso la mano. La facilità di finitura dei pezzi di macrame, la realizzazione di frange, la creazione di nodi e il lavoro con la corda o il cordoncino varieranno in base alla scelta fatta.

    Verificate questa corda di canapa artigianale su Amazon.

    Qual è il miglior filato per macramè?

    Il miglior filato per macrame deve essere resistente ma abbastanza flessibile da poter essere annodato in modelli intricati. Il filato per macrame può essere chiamato indifferentemente cordoncino, spago, corda o filo. Tuttavia, è possibile realizzare con successo un progetto di macrame utilizzando filati per uncinetto o maglia o spago di cotone. Scegliete il filato migliore per il vostro progetto, sia che si tratti di appendere una parete, di appendere una pianta o di realizzare dei braccialetti.

    Optate per lo spago di cotone biologico, il filo di cotone naturale o la corda di canapa biologica per ottenere i risultati più tradizionali. Prima di prendere una decisione definitiva, verificate la finitura, la sensazione al tatto, la resistenza e il peso del filato per macramè. La scelta del filato per macrame deve essere facile da lavorare e di bell’aspetto.

    Si può usare il filato per un appendiabiti in macrame?

    Il look chic e bohémien del macrame è perfetto per un portapiante in terra. Se volete realizzare un portapiante più piccolo, pensate alla proporzione tra la dimensione dei nodi e quella del vaso e della pianta. Create dei magici appendini per piante aeree utilizzando un filato di cotone più fine, oppure realizzate un appendino più tradizionale con uno spago o una corda di cotone più spessi. Se siete alle strette, considerate la possibilità di intrecciare il filato in fili più spessi di uguale lunghezza da annodare in eleganti disegni macrame.

    Potete anche creare un solido appendino per piante in macrame usando uno spago di cotone economico, un filato a 3 capi o un filo intrecciato per una maggiore resistenza. Giocate con i disegni aperti e attenetevi a quattro fili principali annodati. Questi fili devono essere collegati al punto principale in cui pende la pianta per garantire il supporto necessario.

    Vedi questo kit per appendere le piante in macramè su Amazon.

    Quanto filo è necessario per un appendino per piante in macramè?

    Per un semplice appendiabiti in macrame traforato, si possono utilizzare otto fili di filato della lunghezza di 94 pollici. Prendete il filo, piegatelo a metà e fate un nodo. Prendete il cappio e fissatelo in una zona fissa, in modo che sia più facile annodare nei disegni desiderati, lasciando spazio per circondare una pianta in vaso con i fili collegati. Lavorate con attenzione e lasciate abbastanza spazio per una frangia decorativa pendente e per un nodo sicuro sotto il vaso.

    Sentitevi liberi di sperimentare la quantità di filo necessaria per il vostro appendino per piante, misurando fili che siano da quattro a sei volte l’altezza del vaso per avere un po’ di spazio. Esistono molti modelli di appendiabiti per piante, adatti ai principianti, che possono essere realizzati con filati o corde.

    In chiusura

    Speriamo che vi sentiate più sicuri nel lanciarvi in un progetto di artigianato macrame utilizzando il filo di cotone. Il cotone è una fibra eccellente per creare oggetti d’artigianato come appendimenti da parete, borse, gioielli e persino vestiti utilizzando la tecnica del macrame. Scegliete con saggezza lo spessore del filato o della cordicella in base alle esigenze del vostro progetto artigianale e all’estetica.

    Il filato o il filo di cotone più sottile è più adatto per i nodi più piccoli per creare braccialetti, collane e orecchini. I fili di cotone più spessi o intrecciati sono ideali per appendere una pianta, una parete o un oggetto decorativo per la casa. Scegliete il cotone per il vostro prossimo lavoro di macrame perché è flessibile, indulgente, facile da lavare e conveniente.

    Prima di partire, non tralasciate i seguenti articoli:

    Come bloccare il filato di cotone – Una guida dettagliata