When you buy through links on this site, I may earn an affiliate commission at no extra cost to you. Learn more.

Consigli per cucire il denim

Quando penso al denim, la prima cosa che mi viene in mente sono i blue jeans. Dopotutto, ne indosso un paio praticamente ogni giorno. Tuttavia, il denim viene utilizzato per tutti i tipi di abbigliamento oltre ai jeans. Si possono realizzare giacche, gonne e camicie in denim.

Se non avete mai cucito con il denim, dovete provarlo. È un tessuto resistente, versatile e comodo da indossare. Ho compilato questa guida ai tessuti per aiutarvi a imparare a cucire il denim come un professionista.

Il denim è nato in Francia ma è diventato popolare negli Stati Uniti grazie a Jacob W. Davis e Levi Strauss. Secondo TextileFocus.com, ogni anno si producono 7,5 miliardi di piedi di tessuto denim!

Il denim è fatto prevalentemente di cotone, ma spesso è mescolato con poliestere per evitare il restringimento e spandex per aggiungere elasticità. È disponibile in un’ampia varietà di pesi, lavaggi e colori, ma la trama twill con fili di ordito blu/indaco e fili di trama bianchi è la più comune. La superficie del denim può essere spazzolata, nappata, stampata o stonewashed.

All’inizio del mese ho cucito un paio di jeans skinny per mio figlio con del denim blu elasticizzato. Sono venuti benissimo (foto). Dopo questo divertente progetto di cucito, ho pensato di condividere con voi alcuni suggerimenti per cucire il denim in modo che possiate avere lo stesso successo.

Preparazione e cura del denim

Il denim si restringe molto con il lavaggio, soprattutto se è 100% cotone. Inoltre, il colore tende a sbiancare. Per questo motivo, il prelavaggio del denim è un primo passo fondamentale.

Nota: prima di acquistare un denim, controllate il bullone per vedere se è “sanforizzato”. Il denim sanforizzato è stato pre-trattato in modo da evitare il restringimento quando lo si lava.

Prima di mettere il denim in lavatrice, fate una cucitura o uno zig zag sui bordi tagliati per ridurre al minimo gli strappi. Poi, lavatelo separatamente in acqua fredda o tiepida senza candeggina. Il calore dell’asciugatrice è la causa principale del restringimento. Ripetere la fase di lavaggio/asciugatura se si teme un ulteriore restringimento.

Dopo aver lavato il denim, stiratelo a vapore con l’impostazione cotone. È meglio farlo sul lato sbagliato del tessuto, soprattutto se il denim è nappato.

Per i lavaggi futuri, capovolgere i capi in denim e aggiungere aceto al lavaggio per ridurre al minimo lo sbiadimento. Più si lava il denim, più diventa morbido.

Consigli per la stesura, la marcatura e il taglio del denim

Prestare particolare attenzione alle venature quando si stendono i pezzi del cartamodello sul tessuto denim e fare dei segni con una matita di gesso affilata e solubile in acqua. A seconda dello spessore del denim, potrebbe essere necessario ritagliare il cartamodello uno strato alla volta.

I normali spilli da cucito funzionano bene per tenere insieme due pezzi di denim. Tuttavia, vi consiglio di usare le Wonder Clips se dovete tenere insieme tre o più strati. Io uso queste piccole clip per tutto, soprattutto per il quilting. Dovreste procurarvele!

Impostazione della macchina per cucire per il denim

La maggior parte delle macchine per cucire sono abbastanza robuste per cucire attraverso il denim. Non è necessario acquistare una macchina da cucire speciale e industriale. Tuttavia, una macchina da cucire rende il compito molto più facile.

  • Aghi: È necessario un ago speciale per il denim/jeans. Un ago della misura 90/14 o 100/16 è fondamentale perché attraversa il tessuto denim spesso più facilmente di un ago universale. Se si utilizza un filo spesso per l’impuntura, è preferibile utilizzare un ago 100/16, perché anche la cruna è più grande.
  • Piedino da stiro: Un normale piedino per punto dritto va bene per cucire il denim, ma un piedino per punto dritto può aiutarvi a gestire meglio il tessuto. Raccomando anche di usare un piedino per impunture per i bordi per le impunture. Rende tutto più ordinato e professionale.
  • Lunghezza e larghezza del punto: impostate la lunghezza del punto tra 3,0 mm e 4,0 mm. Esercitatevi con gli scarti fino a ottenere l’aspetto desiderato. Il denim stretch richiede un punto stretch, come uno zigzag stretto o un punto triplo. Se cercate di cucire il denim elasticizzato con un punto dritto, otterrete delle cuciture che si rompono.
  • Consigli per cucire il denim

    Una delle sfide più grandi nel cucire il denim è cercare di cucire attraverso più strati di tessuto senza rompere l’ago o il filo, soprattutto sugli orli e sui passanti della cintura. Per superare questi rigonfiamenti, è possibile utilizzare lo strumento Big Jig. È sufficiente farlo scorrere sotto il piedino quando ci si avvicina a un rigonfiamento e rimuoverlo quando lo si è superato. Potete anche provare a usare un batacchio da sarto e un mazzuolo per comprimere le cuciture voluminose prima di cucirle. Se avete difficoltà a cucire attraverso gli strati di denim, utilizzate il volantino e procedete lentamente.

    Il denim è già pesante, quindi scegliete un materiale leggero se dovete aggiungere una fodera a un capo. L’interfaccia tricot fusibile funziona bene con il denim perché si allunga. Inoltre, è consigliabile acquistare bottoni a pressione, bottoni jeans rivettati e cerniere metalliche per il denim.

    Tenete il tessuto teso durante la cucitura per evitare punti saltati, ma non allungatelo. Aggiungete anche dei chiodini nelle zone più sollecitate, come la parte superiore delle tasche, per rinforzare le cuciture. Tenete presente che il denim si strappa facilmente, quindi la rifinitura delle cuciture è essenziale. La cucitura migliore è quella con la macchina da cucire, ma si può anche usare un punto sopraggitto, uno zigzag stretto o cuciture piatte. Funzionano anche le forbici da mignolo.

    Sapevate che il filo d’oro che vedete sui jeans Levi acquistati in negozio è un marchio registrato? Per ottenere lo stesso effetto, potete acquistare del filo decorativo per l’impuntura. L’impuntura aiuta anche a rinforzare le cuciture. Quando si fa l’impuntura, è bene tracciare prima le linee, soprattutto se non si fa l’impuntura lungo un bordo, come nel caso dei disegni sulle tasche o dell’impuntura di una finta patta.

    Il filo per l’impuntura a volte è troppo spesso per la bobina. Se la vostra macchina per cucire vi crea problemi, usate solo filo di jeans nell’ago superiore e usate un normale filo di poliestere nella bobina. Anche l’impuntura è talvolta problematica. Se avete problemi, provate a iniziare con un punto molto corto, come 1 mm o 1,5 mm, per fissare il filo. Aumentate poi la lunghezza del punto dopo aver cucito qualche punto.

    Progetti di cucito consigliati per il denim

    Il denim pesante è comunemente usato per realizzare pantaloni, giacche e borse. Il denim medio e leggero è usato per realizzare abiti, camicie e imbottiture. Naturalmente, potete realizzare qualsiasi cosa vogliate con il denim. Vi consiglio di provare a cucire un paio di blue jeans. Non direi che si tratta di un progetto per principianti, ma potete farcela se avete già qualche progetto di cucito nel vostro curriculum.

    Il ricamo a macchina è fantastico sul denim. Aggiungete dei ricami sulle tasche o vicino ai polsini per un look unico. Tuttavia, il denim è difficile da ricamare a causa del suo spessore, quindi potreste doverlo far fluttuare sul vostro telaio con un adesivo spray e uno stabilizzatore a strappo.

    Ecco i link ad alcuni modelli di cucito perfetti per il denim:

  • Angela Wolf Angel Bootcut Jean Pattern (donna)
  • Cashmerette Ames Jeans Pattern (donna)
  • Joe Jeans Sewing Pattern (uomo)
  • Family Bundle – Jo, Joe, e Joey Jeans (Uomo, Donna e Bambino)
  • Tuta da lavoro Okey Dokey (Bambino da 3 mesi a 12 anni)
  • Giacca di jeans Dakota (Bambino da 3 mesi a 12 anni)
  • Bambini Jeans Skinny (da 3 mesi a 12 anni)
  • Spero che questi consigli per cucire il denim vi siano piaciuti. Se questo post vi è stato utile, condividetelo su Pinterest!